Fiducia in Comune

Prestito sociale

AVVISO PUBBLICO PROGETTO “FIDUCIA IN COMUNE”

Il prestito sociale un nuovo strumento per essere vicini alle famiglie

 

Il prestito sociale

Il Comune di Duino Aurisina sostiene le famiglie attraverso molteplici opportunità per rispondere a bisogni ed esigenze diversi. Per promuovere il benessere e sostenere i loro progetti attuali e futuri è stato predisposto un nuovo strumento agile e concreto che si fonda sulla fiducia e sulla responsabilità tra le famiglie interessate e il Comune.

La concessione in prestito di piccole somme di denaro, per il raggiungimento di specifici obiettivi e la realizzazione di progetti, rappresenta un investimento sulle risorse personali e familiari e le potenzialità dei richiedenti.

 

A chi è rivolto?

Il prestito si rivolge, in particolare, a quelle famiglie che si trovano in una situazione di temporanea difficoltà economica, derivante da particolari condizioni personali e familiari, nonché dall’emergenza epidemiologica in corso e che non avrebbero possibilità di accedere alle forme ordinarie di prestito offerte dalle Banche. Possono presentare domanda i nuclei familiari residenti nel Comune di Duino Aurisina che hanno subito una consistente riduzione del reddito familiare e hanno necessità di disporre di una somma di denaro per far fronte ad esigenze importanti e necessarie, che riguardano abitazione, istruzione e formazione, mobilità, salute e benessere.

 

Requisiti per rappresentare la domanda

Alla data di presentazione della domanda i richiedenti devono possedere i seguenti requisiti:

a) Residenza anagrafica nel Comune di Duino Aurisina

b) Cittadinanza

  • Cittadinanza italiana, (oppure),

  • Cittadinanza dell’Unione europea, nel rispetto degli accordi internazionali vigenti,

  • Cittadino di uno Stato non appartenente all’UE, in possesso di titolo di soggiorno con validità almeno annuale, in corso di validità.

c)Reddito familiare complessivo, come determinato da attestazione ISEE ordinario, ai sensi del D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 109 e successive modificazioni, in corso di validità, non superiore a 45.000,00 euro annui.

 

Criticità temporanee e difficoltà economiche

Gli interessati devono trovarsi, inoltre, in una delle seguenti condizioni di difficoltà economica derivante da una significativa diminuzione del reddito familiare (anche, ma non esclusivamente, causata dall’emergenza Covid – 19):

  • Sospensione o cessazione del rapporto di lavoro subordinato e/o riduzione dell’orario di lavoro;

  • Sospensione o cessazione o consistente riduzione attività commerciale, artigianale, professionale;

  • Lavoratori o lavoratrici stagionali;

  • Malattia grave o decesso di un componente del nucleo familiare;

  • Altri gravi motivi non rientranti tra quelli indicati sopra, anche, ma non esclusivamente riconducibili all’emergenza Covid – 19;

  • Cittadini disoccupati o inoccupati, anche assegnatari di sostegno pubblico (es. Reddito di cittadinanza, Reddito di inclusione, ecc.),

  • Non avere la possibilità di accedere al prestito ordinario delle Banche per mancanza di garanzie o per altri motivi da indicare nella domanda.

 

Motivi di esclusione

  • Essere in condizioni di morosità nei confronti del Comune o di altri Istituti per somme superiori a € 700,00 e non aver sottoscritto un piano di rientro del debito, per il quale si è proceduto o si sta procedendo al pagamento delle rate dovute.

  • Avere una grave situazione debitoria in condizione di morosità, per la quale si evidenzi la non realizzabilità del piano di rimborso del prestito.

 

 

Quanto è possibile richiedere? In che tempi si deve restituire?

Importo del prestito

Massimo € 5.000,00

 

Durata prestito

Massimo 5 anni, eventuale periodo di preammortamento massimo di 12 mesi (può essere richiesto di iniziare a pagare le rate del prestito al massimo dopo 12 mesi)

 

 

Tasso di interesse e Fondo

di garanzia.

Gli interessi al tasso fisso dell’2% sono a carico del

Comune. Il Comune ha attivato un fondo di

garanzia per € 100.000,00, a garanzia del 100% del

capitale dei prestiti concessi.

 

Esigenze familiari per cui si può richiedere il prestito

Il prestito può essere richiesto per far fronte al finanziamento di interventi necessari e non rinviabili, da indicare nella domanda, quali:

a) Spese scolastiche o di formazione (es. strumenti informatici, tasse universitarie),

b) Spese per l’abitazione (es. acquisto arredi ed elettrodomestici, anticipo cauzione affitto, spese condominiali, spese di manutenzione ordinaria/straordinaria dell’alloggio, spese di trasloco, ecc.),

c) Spese sanitarie o relative al benessere psicofisico di uno o più componenti del nucleo familiare (es. acquisto ausili, programmi di fisioterapia, cure odontoiatriche, acquisto protesi dentarie, ecc.),

d) Spese legate alla mobilità (es. acquisto/riparazione automezzi, abbonamenti mezzi pubblici, patente di guida, assicurazione auto, ecc.)

e) Altre spese legate ad esigenze straordinarie del nucleo familiare non ricomprese tra le precedenti (da dettagliare nella domanda).

 

Presentazione della domanda

Le persone dovranno preliminarmente rivolgersi alle filiali di riferimento dell’Istituto bancario ZKB previo appuntamento:

filiale di Aurisina - Piazza San Rocco 106 – tel. 040.2149409 email: fil.aurisina@zkb.it

filiale di Sistiana – Sistiana 44 – tel. 040.2149524 email: fil.sistiana@zkb.it

 

 

La decisione sulla concedibilità degli affidamenti sarà sempre riservata all’insindacabile giudizio della Banca. La verifica preliminare del rispetto dei requisiti di accesso alla garanzia del Comune viene ottemperato mediante l’acquisizione di apposita Dichiarazione sostitutiva di atto notorio (allegato 1).

 

In caso di esito positivo dell’istruttoria bancaria il richiedente presenta domanda di garanzia (allegato b) presso il Comune su modulistica all’uopo predisposta che verrà consegnata dall’incaricato della Banca, con allegato l’esito positivo dell’istruttoria bancaria.

 

La domanda di garanzia deve essere presentata presso il protocollo del Comune o inviata tramite PEC, unitamente al modello ISEE in corso di validità.

 

 

Le domande di garanzia devono essere presentate, a far data dalla pubblicazione del presente avviso per tutta la durata del progetto al Comune di Duino Aurisina – Area Servizio sociale, con le modalità di seguito indicate.

La domanda di garanzia deve essere predisposta utilizzando apposito modulo di richiesta predisposto dal servizio e allegato al presente avviso (non saranno accolte domande incomplete) e può essere inviata

  • all’indirizzo PEC del Comune di Duino Aurisina comune.duinoaurisina@cert.gov.fvg.it

  • oppure presentato allo sportello “protocollo” del Comune presso il municipio sito ad Aurisina cave 25.

Per informazioni ci si potrà rivolgere al responsabile incaricato: Giuliana Guglia n. tel. 040/2017461 nei giorni lunedi, mercoledi e venerdi, ore 9.00/13.00.

 

Criteri di valutazione delle domande

La valutazione delle richieste sarà effettuata dall’Area Servizi sociali a seguito degli accertamenti effettuati dall’Istituto bancario che erogherà il prestito.

Il richiedente deve dichiarare e autocertificare lo stato di necessità, allegando, alla richiesta del prestito, idonea documentazione, che attesti la necessità delle spese da sostenere.

La condizione di difficoltà economica derivante dall’emergenza Covid – 19 sarà considerata di particolare rilevanza.

La concessione del prestito sarà valutata anche in base alle entrate complessive dichiarate dal nucleo familiare, come risultante dall’attestazione ISEE e dalla sostanziale diminuzione di reddito di tutto il nucleo familiare.

Le domande pervenute saranno valutate dal Comune in base all’ordine cronologico di presentazione e valutate ammissibili se rispecchiano i requisiti autodichiarati dal richiedenti su cui il Comune si riserva di fare eventuali approfondimenti , se necessario richiedendo ulteriori informazioni al richiedente.

 

Tempistica di analisi ed erogazione

 

L’iter di valutazione della domanda e concessione del prestito da parte del Comune si concluderà di norma entro 15 giorni dalla presentazione della domanda.

Il Comune trasmetterà alla Banca l’esito delle singole richieste; unitamente alla domanda di garanzia firmata dal cliente.

 

A seguito della comunicazione dell’avvenuta valutazione positiva da parte del Comune circa la concessione del prestito, l’Istituto di credito procederà all’erogazione dello stesso.

 

Modalità di erogazione del prestito e spese

Il prestito sarà erogato dall’Istituto bancario ZADRUŽNA KRAŠKA BANKA TRST GORICA – ZKB CREDITO COOPERATIVO DI TRISTE E GORIZIA presente con due sportelli nel territorio di Duino Aurisina

Modalità di erogazione

del prestito

Il prestito è erogato mediante accredito sul conto corrente del beneficiario. E’ obbligo del beneficiario, quando non è già cliente dell’istituto bancario ZKB , di accendere un conto corrente presso la banca che concede il prestito.

 

Modalità di pagamento

delle rate

Con addebito in conto corrente

Imposta sostitutiva e

bolli

Come da normativa vigente

 

 

Retribuzione del prestito

  • La Banca consegnerà al beneficiario del prestito il piano di ammortamento con indicato importo e scadenza delle singole rate. Tale piano, copia del quale verrà sottoscritta dal debitore, costituirà altresì memoria per il pagamento delle singole rate alle rispettive scadenze. In tal modo la Banca viene esonerata dall’invio dell’avviso di scadenza delle rate.

  • Il beneficiario è tenuto al puntuale rispetto delle tempistiche e modalità di restituzione delle rate del prestito erogato.

  • In caso di mancato pagamento di una rata da parte del debitore, la Banca invierà a quest’ultimo un sollecito via posta ordinaria; della circostanza verrà notiziato il Comune. Dopo la scadenza della sesta rata insoluta la Banca provvederà nei modi d’uso alla chiusura del rapporto, previa comunicazione al Comune

  • In caso di mancata restituzione del prestito sociale, non supportata da adeguata e sostenibile motivazione oggettivamente dimostrabile, l'amministrazione comunale provvederà all’avvio della procedura del recupero del prestito.

 

Controlli e trattamento dati personali

Con la presentazione e firma della domanda di garanzia, il richiedente attesta di essere informato:

  • che l’amministrazione comunale potrà effettuare controlli, anche a campione e in tutti i casi in cui sorgono fondati dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni effettuate, al fine di accertare la loro regolarità e, qualora ne emerga la non veridicità, l’interessato/a decadrà dai benefici eventualmente conseguiti (ai sensi del DPR n. 445/2000) e sarà perseguito/a penalmente, ai sensi del Codice Penale e leggi speciali in materia.

  • che, in relazione a quanto stabilito dall’art. 11 del D.Lgs. 196/2003 sulla tutela della “privacy”, i dati riportati nella domanda saranno utilizzati esclusivamente ai fini del procedimento in oggetto e saranno utilizzati per l’invio all’Istituto di Credito attinenti allo stesso, nonché per l’elaborazione di monitoraggi e per la valutazione del progetto.

Attesta, inoltre, di essere informato che i dati di cui verrà in possesso l’amministrazione comunale saranno trattati nel rispetto del Codice Privacy D.Lgs. 196/2003 e del Regolamento UE 2016/679.