Voucher Taxi a favore di disabili

Erogazione in via sperimentale

AVVISO

EROGAZIONE IN VIA SPERIMENTALE DI VOUCHER – TAXI A FAVORE DI PERSONE DISABILI CHE UTILIZZANO TAXI ATTREZZATI.

 

Ai sensi della Determinazione dirigenziale n. 1593 dd. 27/06/2013

 

Riferimento al Progetto sperimentale “Trasporti possibili: per un’autonoma scelta di mobilità” - legge regionale n. 41/1996, art.21.

 

Finalità

I voucher – taxi disposti con  determinazione dirigenziale n. 1593/2013 hanno la finalità di:

-          migliorare la fruibilità del territorio da parte delle persone disabili;

-          ridurre il divario dei costi di chiamata sostenuti rispettivamente dalle persone disabili e dalle persone

      normoabili,

-          applicare una forma di agevolazione finalizzata a compensare la maggiorazione dei costi sostenuti;

-          aumentare il grado di autonomia e di libertà di scelta delle persone con impedita o ridotta capacità motoria, e/o a rischio di istituzionalizzazione/esclusione sociale, nell’organizzare i propri spostamenti.

 

Destinatari

Possono beneficiare dell’erogazione di voucher-taxi, introdotta in via sperimentale, persone disabili aventi:

-          età compresa tra i 18 ed i 64 anni,

-          invalidità fisica e/o sensoriale al 100% e impossibilità a deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore, in possesso di idonea certificazione sanitaria rilasciata dalle Commissioni pubbliche preposte all’accertamento degli stati invalidanti,

-          la residenza in uno dei Comuni della provincia di Trieste,

e che non godano di altre agevolazioni erogate dalla Provincia o da altri Enti pubblici per quanto riguarda i mezzi di trasporto.

 

Modalità di presentazione della domanda

La domanda per l’erogazione dei voucher – taxi deve essere redatta sull’apposito modulo reso disponibile dalla Provincia di Trieste, debitamente compilato in ogni sua parte e presentata entro e non oltre il 31/10/2013 allo Sportello dedicato sito in via S. Anastasio n. 3,  primo piano, stanza n. 1.10, il lunedì, il martedì, il giovedì dalle ore 10.00 alle 12.30.

 

La domanda dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

-         un documento di identità o di riconoscimento in corso di validità;

-         la certificazione/attestazione più recente rilasciata dalle Commissioni pubbliche preposte all’accertamento degli stati invalidanti, da cui risulti il tipo e grado di invalidità;

 

L’autocertificazione inclusa nel modulo contiene:

·         la dichiarazione di appartenenza ad almeno una delle categorie beneficiarie del provvedimento;

·         la dichiarazione di non usufruire di altre agevolazioni riguardanti il trasporto erogate da Enti pubblici.

 

La presentazione dell’istanza potrà avvenire anche a mezzo di soggetto delegato, munito di atto di delega e fotocopia di un documento di identità in corso di validità del delegante, unitamente alla documentazione richiesta.

 

 

 

Gli appositi moduli sono a disposizione dei cittadini sul sito internet istituzionale della Provincia di Trieste www.provincia.trieste.it, nonché presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) sito in Piazza Vittorio Veneto n. 4 al piano terra (tel. 040 3798512-538) e presso la portineria di via San Anastasio n. 3 nelle giornate di: lunedì, martedì, giovedì dalle 10.00 alle 12.30.

Ogni persona beneficiaria può presentare una sola richiesta.

 

Modalità e tempi di erogazione

L’erogazione dei voucher-taxi verrà effettuata in blocchetti, composti ognuno da nr. 20 voucher del valore di euro 5,00 cadauno, per un valore complessivo per blocchetto di euro 100,00.

 

I voucher – taxi saranno forniti nella misura di n. 1 blocchetto ciascuno per i residenti nel Comune di Trieste e di n. 2 blocchetti ciascuno per i residenti nei Comuni limitrofi della provincia, individuati tra coloro che ne facciano richiesta presentando la modulistica debitamente compilata, unitamente alla documentazione richiesta.

 

I voucher taxi saranno distribuiti secondo l’ordine di presentazione delle domande e sino all’esaurimento del relativo budget.

 

Una volta accertata, da parte degli Uffici, la regolarità della documentazione prodotta, i voucher taxi potranno essere ritirati presso lo Sportello dedicato (stanza n. 110 della sede di Via S. Anastasio n. 3, primo piano, nelle giornate di lunedì, martedì e giovedì dalle 10.00 alle 12.30) , entro e non oltre il 31/10/2013.

 

I voucher – taxi:

-          non sono cedibili;

-          devono essere utilizzati entro la data di scadenza dei voucher stessi, fissata al 31/12/2013;

-          devono essere utilizzati esclusivamente sui taxi attrezzati e modificati per le persone con disabilità a totale o parziale copertura del costo delle corse (nel caso di copertura parziale, il costo residuo rimane a carico dell’utente);

-          devono essere restituiti, in caso di rinuncia o decesso del beneficiario, entro il 31/12/2013;

In caso di smarrimento o di furto, il beneficiario dovrà darne immediata comunicazione scritta alla Provincia, allegando alla stessa copia della denuncia effettuata presso l’autorità di Pubblica Sicurezza.

Nei casi di comprovato utilizzo senza titolo la Provincia attiverà la procedura di rimborso delle spese sostenute.

 

Esclusioni

Saranno escluse tutte quelle richieste ove il richiedente:

a)      non sia in possesso dei requisiti previsti dal presente Avviso;

b)      abbia presentato domanda oltre il termine previsto del 31/10/2013;

 

La Provincia in sede d’istruttoria potrà chiedere, nel caso di domande incomplete, eventuali integrazioni e potrà ordinare esibizioni documentali.

La Provincia si riserva la facoltà di effettuare controlli, anche a campione, atti a verificare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive prodotte in sede di presentazione della domanda. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione sostitutiva la Provincia provvederà alla revoca del beneficio concesso.

 

Trattamento dei dati personali

All’atto della presentazione dell’istanza il richiedente deve rilasciare un autorizzazione affinché, ai sensi decreto legislativo 196/2003 (Codice in materia di dati personali), i dati personali possano essere trattati dall’Amministrazione provinciale e dagli Enti che forniscono semplici servizi elaborativi ovvero svolgono attività funzionali esclusivamente per le finalità di cui al presente procedimento nonché per elaborazioni statistiche.

 

Trieste, 18 luglio 2013

 

IL RESPONSABILE DI P.O.

Dott. Maurizio Romano