Comune di Duino Aurisina | Občina Devin Nabrežina

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Progetto sulla dislessia

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) riguardano circa il 4% della popolazione scolastica.

La caratteristica di definizione di questa categoria nosografica è la specificità, intesa come un disturbo che interessa uno specifico dominio di abilità (es. lettura, scrittura e  calcolo) lasciando intatto il funzionamento intellettivo generale. E’ la specificità una delle caratteristiche che permette di distinguere tra DSA e generiche Difficoltà Scolastiche. Nel caso delle difficoltà scolastiche, che vengono stimate nel 20% della popolazione scolastica, un intervento didattico educativo può diventare risolutivo.

Anche i disturbi specifici di apprendimento si possono, se individuati ed affrontati precocemente se non risolvere, certamente ridurre. L'età più adatta per individuare in un bambino un disturbo specifico di apprendimento e quindi potere intervenire in modo adeguato, è alla fine della seconda classe della scuola primaria di primo grado. Quanto più si tarda rispetto a tale periodo tanto più si compromette la possibilità di un esito  favorevole dell'intervento.
Nell’anno scolastico 2008-2009, l’Associazione Italiana Dislessia ha offerto, attraverso il progetto di Prevenzione dei Disturbi dell’Apprendimento, al personale docente delle scuole del comune Duino-Aurisina la possibilità di intraprendere un percorso di formazione su questi disturbi. Nell’ambito del progetto, finanziato dal comune Duino-Aurisina, sono stati forniti gli strumenti appositi per migliorare le abilità di letto-scrittura e prevenire i disturbi specifici dell’apprendimento dei ragazzi delle classi prime delle scuole primarie.

Nell’anno scolastico 2009-2010 il progetto è stato esteso alle classi seconde delle scuole primarie di primo grado e alle scuole con lingua d’insegnamento slovena del comune Duino-Aurisina. Inoltre è stata data la possibilità anche ai genitori di discutere su questo tema con gli esperti nel settore. Il progetto è stato svolto con la collaborazione dell’S.C.O. Neuropsichiatria infantile e Neurologia Pediatrica dell’I.R.C.C.S. Burlo Garofolo di Trieste e la Facoltà di Scienze della Formazione Primaria dell’Università degli Studi di Trieste.
Il progetto viene riproposto ogni anno e continua ad essere portato avanti con successo.
Esso si pone l’obiettivo di identificare i bambini che si trovano in situazione di difficoltà nelle prime fasi di acquisizione dell’apprendimento della lettura e scrittura.
Quindi è nella Scuola che il progetto interviene, individuando i possibili soggetti a rischio per informare i famigliari, affinché possano accedere alla Sanità Pubblica per una diagnosi.

Il progetto prevede:
·    attività di screening rivolte a bambini della prima classe elementare su supporto informatico al fine di garantire sia la semplicità d'uso, che l'uniformità della somministrazione per tutte le classi coinvolte
·    elaborazione delle informazioni per supporto alla diagnosi
·    percorsi di rieducazione rivolti ai bambini per l’individuazione di possibili difficoltà con interventi precoci e tempestivi
·    formazione del corpo docente.
    
Nella prima fase avvengono una serie di incontri di formazione degli insegnanti delle scuole materne, primarie e secondarie di 1° grado con lingua d’insegnamento italiana del comune Duino - Aurisina.

Successivamente si svolge lo screening delle prime classi delle scuole primarie.
Durante le attività di screening, i ragazzi hanno a disposizione un foglio protocollo e una matita e attraverso la lavagna luminosa ricevono le indicazioni per svolgere la prova di dettato dello screening Cruscotto.

Nella seconda fase del progetto, i bambini che risultano sotto soglia alla prova di dettato, hanno la possibilità di utilizzare il software Ottovolante in forma gratuita a casa e a scuola.
In base al tipo e dal numero degli errori commessi dai bambini, vengono date delle indicazioni specifiche sull’utilizzo del software Ottovolante. A tutti i bambini sotto soglia è consigliato di utilizzare il software 2 - 3 volte alla settimana a scuola o a casa.

Nella terza fase, dopo diversi mesi, viene svolto il secondo screening nelle quattro classi presentate sopra. Dai risultati della prova di dettato dello screening emerge, in genere, che tutti i ragazzi sotto soglia hanno avuto dei miglioramenti.
Oltre alle prove di dettato, nella terza fase vengono svolte anche delle prove di lettura del software Cruscotto. I risultati delle abilità di letto-scrittura vengono valutate con una criticità maggiore per quanto riguarda la prova di dettato. Spesso più bambini risultano sotto soglia.

Pertanto si è consigliato agli insegnati la continuazione dell’utilizzo del software Ottovolante con i bambini risultati sotto soglia alla seconda prova di screening e la continuazione del progetto nelle classi seconde per monitorare le abilità di letto-scrittura degli alunni.

Servizio Pubblica Istruzione, Cultura, Sport, Giovani, Turismo, U.R.P., e gestione rapporti con la squadra volontari protezione civile

Responsabile dell’ufficio
dott. Mitja Čebulec
cebulec@comune.duino-aurisina.ts.it

Aurisina Centro, 102 - 34011 Duino Aurisina (TS)
Tel. +39 040 2017376
Fax: +39 040 201307
pec: istruzione.duinoaurisina@pec.it

A chi rivolgersi
Nadia Pangos
Tel. +39 040 2017375
pangos@comune.duino-aurisina.ts.it

Assessore
Marija Doroteja BRECELJ
brecelj@comune.duino-aurisina.ts.it